STREET organizza le sue Mostre.EAD CREWL’ Ead Crew

STREET ARTIST DI PADOVAALESSIO B.Nasce nel 1971 e inizia a dipingere come autodidatta rivelandosi subito come talento naturale; esegue lavori ad olio su tela utilizzando anche la spatola, specializzandosi nella esecuzione di ritratti.Dopo il diploma si iscrive alla facoltà di Architettura di Venezia dove studia i classici ed i contemporanei e nello stesso tempo frequenta Emilio Vedova che lo incoraggia a sperimentare nuove tecniche esecutive; affascinato dalla Pop – Art e dai decollagisti , nonché dall’Arte americana, realizza un ciclo di opere che espone in diverse Gallerie private e Fiere dell’Arte riscuotendo un immediato successo.Innamorato della Street Art, non perde occasione per impreziosire con le sue immagini – bambini che si tengono per mano, che disegnano un cuore sul muro,  la monnalisa in smoking con le mani in tasca che sorride ironicamente – e le sue frasi caratteristiche – FOLLOW YOUR HEART, ART IS NOT A CRIME , IKONA, etc  .Molte delle immagini realizzate da Alessio-b sono state utilizzate negli anni da importanti Aziende di moda e di accessori per la realizzazione degli oggetti più disparati.Utilizza varie tecniche: dalla realizzazione di tele dipinte con colori spray utilizzando stencil per la creazione delle immagini in negativo, alla realizzazione di immagini su tavole precedentemente intonacate quasi a voler ricreare le superfici dei muri sulle quali è solito lasciare le sue opere, dipinti su carta e sculture in vari materiali.Vive e lavora a Padova dove collabora stabilmente con la Galleria C.D. STUDIO D’ARTE che espone le sue opere ed organizza le sue Mostre.EAD CREWL’ Ead Crew  (acronimo di Escuela Antigua Disciples), inizialmente composta da Boogie, Zhana e Stand a cui poi si sono aggiunti Rioth, Made, Joys, Trace, Vires, Noem, Zagor, Orion e Yama, è una storica crew padovana di street art, attiva dal 1991, che grazie al lavoro degli artisti suddetti,  ha cominciato a farsi notare a livello internazionale.Nel 2008 viene costituita l’associazione Ologram che comincia ad organizzare progetti complessi come l’organizzazione di meeting internazionali e la collaborazione con il Comune di Padova (progetto Urbanize me). Con questa iniziativa i muri venivano assegnati legalmente a writers che presentavano una proposta documentata da un progetto, il tutto in collaborazione con il Progetto Giovani e anche con il comune di Vicenza. L’obiettivo era di cambiare la concezione del writer da vandalo ad artista.PRINCIPALI  ESPONENTIBoogieBoogie è noto anche come uno degli storici iniziatori della scuola di writing padovana. Nasce a Padova nel ’71, si chiama Maurizio Compagnin e nell’89 inizia la sua lunga carriera di writer che lo porta in giro per il mondo nello studio e nello sviluppo del suo stile personale. La lista delle esposizioni e delle collaborazioni è praticamente infinita. Tra le sue opere più riconoscibili c’è la sua firma, proposta in mille modi diversi.Made 541Alberto Capozzi era il responsabile dell’associazione Ologram. Nasce a Padova nel ’75, autodidatta, parallelamente all’attività di writer porta avanti anche una carriera artistica nel mondo della scultura e della pittura. Nelle sue opere le lettere sono fuse in forme sciogliendosi in una sinuosità caotica.JoysNasce a Padova nel ’74, inizia negli anni ’90 con il lettering (lo studio di nuovi catteri), atterrando poi su opere riconoscibili grazie alla tridimensionalità delle geometrie. E’ famoso soprattutto per il progetto alla finestre che nasce nel 1997 e per capire il motivo di questa sua scelta delle finestre ci affidiamo direttamente alle sue parole:” La mia idea è che c’è un Joys all’interno delle case: tramite le finestre o porte ne esce solo un pochino, poi sta nelle persone incuriosirsi”.Ha di recente terminato il primo street art hotel d’Italia con il collettivo EAD, definito albergo e museo di street art. https://www.youtube.com/watch?v=xZxIjJhBSM0